Rcs Lab #02 2024 Alessio Creatura

Rcs Lab, l'appuntamento dedicato agli artisti emergenti. Scopri ogni settimana la nuova musica Tricolore. 

Dall'8 al 13 Gennaio 2024: "Alessio Creatura" con il brano Sono Sbaglierei Di Più

In programmazione da Lunedì a Venerdì alle 09:05, 13:30 e 23:00, Sabato alle h 09:05, 17:05 e 23:00

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       

 

 

 

 

 


 
Clicca per vedere il video

Dal lunedì 8 a sabato 13 Gennaio 2024, in programmazione Alessio Creatura con “Sbaglierei Di Più“ , La canzone parla di sentimenti, di rapporti Karmici voluti dal cielo, quelli che servono ad insegnarci qualcosa, a capire qualcosa e a migliorare spiritualmente ed umanamente.. ci aiutano ad evolvere. Il nuovo singolo parla anche dell’incapacità oggi di mettersi a nudo e dimostrare i propri sentimenti, abbiamo tutti paura di essere feriti, cerchiamo di difenderci.. sempre più raramente riusciamo a pronunciare la parola Ti Amo..perchè non ci fidiamo dell’altro, abbiamo paura di essere fraintesi non capiti..abbiamo paura di soffrire. Il concetto che Alessio vuole anche esprimere è che se amare a volte può voler dire sbagliare beh allora sbaglierei di più. Nel brano le chitarre e il bas so sono stati suonati da Max Corona. L’arrangiamento degli archi è stato curato dal talentuoso violinista e polistrumentista Federico Mecozzi, scoperto dal maestro Ludovico Einaudi, mentre alla batteria Tommy Graziani. Il brano è stato registrato presso “Numeri Recording” di Cristian Bonato, che si èoccupato anche dei synth e delle programmazioni. Il mastering è stato effettuato presso “La Maestà” di Giovanni Versari (Muse, Capossela, Biondi, La Crus, Aftehours, Brunori Sas ecc.). Il videoclip vede alla regia Gianni Gaudenzi con la preziosa collaborazione dell’attrice Simona Zanella. A distanza di due anni dalla pubblicazione dell'album "Al mondo con un pugno di canzoni” Alessio Creatura ritorna a proporre due nuovi singoli il primo uscito questa estate dal titolo "La mia ragazza nei parà”, il secondo il singolo di cui abbiamo parlato “Sbaglierei di più” in rotazione radiofonica e video dal 9 Novembre.

Biografia:
Alessio Creatura classe ’77, di origine abruzzese, fin da subito abbraccia l’arte in tutte le sue varie espressioni. Da piccolo infatti, recita, dipinge, studia batteria, in seguito asseconda la passione per il canto e studia da autodidatta la chitarra e il pianoforte. Trasferitosi a Ravenna per gli studi universitari, si laurea in Conservazione dei Beni Culturali in lingua e letteratura ebraica, non abbandonando mai la musica. Tra tutte le espressioni artistiche tuttavia, è la “canzone” che Alessio avverte come necessità dell’anima, di cui scrive parole e musica, ritenendola il più potente mezzo di trasmissione delle emozioni. Risale al 2011 la pubblicazione del primo album di inediti dal titolo “Non ho più pace”, in cui il filo conduttore è quello dell’inquietudine. Nel 2013 segue un singolo estivo dal titolo “L’amore anche d’estate”. Nell’anno 2016, l’artista realizza il secondo album, dal titolo “Che ci amino gli altri” intimo, riflessivo e di sincera narrazione dei propri stati d’animo. All’interno dei due album si alternano ballate suggestive e malinconiche a brani dalle sonorità rock e trascinanti. Tra le soddisfazioni professionali più grandi, l’apertura dei concerti di: Roberto Vecchioni; Riccardo Fogli e dei Nomadi. Nell’anno 2012, Alessio è giunto tra i finalisti del “Premio Lunezia”, premio che viene assegnato ogni anno, dall’anno 1997, al “Valore musical letterario della canzone italiana”, calcando successivamente il medesimo palco, in qualità di ospite nel 2014, 2016 ed il 10 agosto 2023 nella città di Aulla (MS) . Da segnalare anche la partecipazione aben tre edizioni del “Festival Show”  con Radio Birikina e Radio Bellla & Monella, al premio musicale “Musicacontrocorrente”, alla rassegna della autoproduzioni indipendenti “Targhe d’Autore Giorgio Calabrese 2016” e a ben tre edizioni del “FestivalpubItalia”, manifestazione siciliana dedicata alla migliore musica inedita dal vivo. Tra le collaborazioni artistiche di Alessio, una menzione particolare merita quella con Massimo Luca (chitarrista di Lucio Battisti, Mina, Paolo Conte ecc..,e produttore artistico di Gianluca Grignani); con il “percussautore” Tony Cercola (percussionista di Pino Daniele, Edoardo Bennato, Enzo Gragnaniello e tanti altri), con il cantautore Goran Kuzminac. Nell’anno 2018, il cantautore ha pubblicato il singolo dal titolo “Neanche la metropolitana”, in cui affronta la tematica delle difficoltà delle persone di relazionarsi in un periodo caratterizzato da grandi pericoli e paure. Il brano è accompagnato da uno splendido video, interamente girato all’interno di un bus urbano, luogo di incontro, di conoscenza, di 
contaminazioni culturali reciproche, nonché di condivisione di idee e destini. Nell’anno 2020 è stato pubblicato “François”, il primo singolo facente parte del terzo album di inediti dell’artista. In tale brano si è data voce alle donne, spesso discriminate e costrette a mostrare un’aggressiva mascolinità per competere in un mondo maschilista e prepotente, esortandole ad amarsi e non rinunciare alla propria femminilità, aldilà di canoni di bellezza e sensualità predefiniti, nel rispetto della propria individualità e di ogni diversità. A tale brano ha fatto seguito, sempre nel 2020, “In TV Il Nuovo Carcere“. L’artista riflette sul concetto di TV, come metafora del mondo contemporaneo, iperconnesso e malato di presenzialismo. I media guidano le coscienze, le scelte, i rapporti, le opinioni, dando sempre più enfasi alla spettacolarizzazione delle notizie in nome degli ascolti. La crisi di valori si rispecchia nella ricerca spasmodica del sensazionalismo ad ogni costo. La televisione promuove modelli di illegalità avvalendosi di personaggi che suscitano curiosità e purtroppo semprepiù spesso ammirazione e  persino spirito di emulazione. Le sonorità decise e le ritmiche “rock”, lasciano il posto alla melodia avvolgente e ad un testo ricco di sentimento nel nuovo singolo dal titolo “Ho bisogno di un favore”. La pandemia ha portato con sé isolamento sociale, solitudine, frustrazione e rabbia. In questo tsunami di sentimenti negativi, che si amplificano e si intensificano a vicenda, ha trovato il suo concepimento tale brano. Nel videoclip la filosofia della canzone è tradotta in immagini, scorci del paesaggio circostante e colori in cui ci si perde quando ci si trova in quel limbo di sconforto-serenità, tipico del momento in cui ci si rende conto che si sta attraversando un momento della propria vita in cui si ha bisogno degli altri per tirarsi su e ricominciare a vivere. Il 10 dicembre 2021 il cantautore pubblica il suo terzo disco di nove tracce inedite dal titolo “Al Mondo Con Un Pugno Di Canzoni” e anticipato di poco dal quarto singolo estratto “Dentro il rock’n’roll (si sceglie un perchè no)”, a cui neseguirà un quinto dal titolo “Troppa Fiducia”. “Al mondo con un pugno di canzoni” è un disco rock d’autore, prodotto ed arrangiato da Max Corona e Cristian Bonato in piena e totale libertà artistica, tanto da meritare un’ottima recensione sulla webzine musicale “ONDA ROCK” e sulla rivista musicale “VINILE”. Tutto il lavoro è in equilibrio tra leggerezza ed impegno; sonorità rock travolgenti e ballate con atmosfere eteree e commoventi. Degna di nota è la collaborazioneartistica con il b atterista Tommy Graziani, figlio del grande Ivan in alcuni brani. A distanza di due anni dalla pubblicazione dell'album "Al mondo con un pugno di canzoni” ritorna a proporre un nuovo singolo dal titolo "La mia ragazza nei parà” in rotazione radiofonica e televisiva dal 07 giugno 2023. L'artista con ironia ed apparente leggerezza affronta una tematica alquanto scomoda. La completa emancipazione della donna e del suo ruolo in tutti gli ambiti fino all’ingresso nelle Forze armate è una grande conquista ma, per Alessio il suo punto di forza è la sua natura, di musa ispiratrice di bellezza e forza creatrice di nuova vita. La rinascita dell’umanità comincia dalla donna! Il brano scorre piacevolmente grazie ad un arrangiamento reggae dal sapore fresco ed estivo. Nel brano le chitarre e il
basso sono stati suonati da Max Corona. L’arrangiamento dei fiati è stato curato dal talentuoso violinista e polistrumentista Federico Mecozzi, scoperto dal maestro Ludovico Einaudi, mentre alla batteria Tommy Graziani. Il brano è stato registrato presso “Numeri Recording” di Cristian Bonato, che si è occupato anche dei synth e delle programmazioni. Il mastering è stato effettuato presso “La Maestà” di Giovanni Versari (Muse, Capossela, Biondi, La Crus, Aftehours, Brunori Sas ecc.). Il videoclip vede alla regia Gianni Gaudenzi e propone immagini spiritose ed originali girate tra l'areoporto F. Baracca di Lugo di Romagna e la cabina di simulazione volo presso la sede FlyRimini a Santarcangelo di Romagna.

RCS LAB 2024